Audace, cinquina all’Ultrattivi e testa della classifica in solitaria

Oltre l’aspetto puramente sportivo, l’incontro tra Audace Cerignola ed Ultrattivi Altamura aveva una valenza ancora più speciale: l’intero incasso è stato infatti devoluto per volere della società ofantina in beneficenza alla famiglia della piccola Sara, che necessita di costose ed urgenti cure. La risposta del pubblico cerignolano è stata eccellente: 3900 euro destinati per una giornata di grande solidarietà e partecipazione. Per quanto riguarda il match del terzo turno di Prima categoria, il tecnico Gallo schiera un 3-4-3 anche in ragione di alcuni assenti di rilievo (Lasalandra, Colucci, Giuseppe e Gabriele Grieco): l’Audace parte ancora una volta a spron battuto e sblocca al 5′ con Morra, il cui stacco sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina non lascia scampo a Cutecchia. Gli ospiti cercano subito di replicare e per poco non pervengono al pareggio: sfruttando un errato disimpegno della formazione di casa, la sfera arriva sui piedi di Colia che non riesce a concretizzare perché il suo destro è contenuto da Colangione, finendo poi tra le braccia di Vurchio. Tra il 20′ ed il 25′ il Cerignola chiude sostanzialmente i conti, andando a segno prima con Capocefalo in mischia, poi con una esecuzione da applausi di Conte, che coglie il sette con una conclusione a giro. Proprio al 45′ arriva il poker su rigore con Dipasquale, mentre l’Ultrattivi resta in dieci uomini per l’espulsione di Luigi Dilerma, autore del fallo dal quale è scaturito il penalty. Ripresa a ritmi nettamente più blandi: i murgiani perdono anche Filippo Dilerma per infortunio, costringendo i biancorossi a giocare il resto della sfida in nove. Da segnalare l’uscita dal campo di capitan Dipasquale per un guaio muscolare (da valutare in settimana) e la quinta rete realizzata da Amoruso in chiusura, dopo altre occasioni mancate dai gialloblu. Cinque gol con cinque marcatori diversi ed Audace che si prende la testa della classifica a punteggio pieno: domenica prossima difficile trasferta sull’erba artificiale di San Marco in Lamis. Ovviamente soddisfatto il presidente, Nicola Grieco: «Sono contento per i ragazzi, che anche oggi hanno evidenziato una grande voglia, portandosi in vantaggio dopo pochi minuti. A parte la gioia per i tre punti, voglio sottolineare e ringraziare la città di Cerignola per la bella dimostrazione di solidarietà in favore della piccola Sara: quando vengono chiamati in causa per iniziative di questo genere, i cerignolani rispondono sempre presente. Siamo molto orgogliosi».

AUDACE CERIGNOLA-ULTRATTIVI ALTAMURA 5-0

Audace Cerignola: Vurchio (59′ Cirulli), Matera G., Lombardi (65′ Colonna), Schiavone, Colangione, Matera F., Morra, Conte, Dipasquale (72′ Sciscio), Amoruso, Capocefalo. A disp: Borrelli, Quarticelli, Auciello, Cartagine. Allenatore: Massimo Gallo.

Ultrattivi Altamura: Cutecchia, Dilerma L., Centonze (46′ Ragone), Laurieri, Girardi (51′ Maino), Campanelli, Zocco, Manicone (51′ Francia), Calia, Basile, Dilerma F. A disp: Popolizio, Ardino, Dinardo, Caputo. Allenatore: Gianluigi Colonna.

Reti: 5′ Morra, 20′ Capocefalo, 25′ Conte, 45′ Dipasquale (rig), 90′ Amoruso.

Ammoniti: Matera G., Conte (AC); Campanelli, Calia (U). Espulso: Dilerma L. al 43′ per fallo da ultimo uomo in area di rigore.

Angoli: 6-1. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

Arbitro: Vittoria (Taranto).

Note: incasso di 3900 euro interamente devoluto in beneficenza alla famiglia della piccola Sara.