Dipasquale goleador, secondo successo per l’Audace

L’Audace Cerignola espugna il non facile campo dell’Omnia Bitonto, conquistando tre punti che fanno morale al termine di un incontro spigoloso e ricco di insidie. Alle prese con alcune defezioni per infortunio (Colucci e Lasalandra fra gli altri), il tecnico Gallo ridisegna la formazione di partenza con gli inserimenti di Giuseppe Matera, Amoruso e Schiavone. Fin da subito si intuisce che al “Città degli Ulivi” non sarà una passeggiata, sia perché i padroni di casa sono gagliardi e giocano senza attendere in difesa, sia per le condizioni del rettangolo verde, reso molto allentato dalla pioggia che insiste per tutto il primo tempo. L’Omnia Bitonto approfitta dell’unica sbavatura della difesa ofantina per passare in vantaggio (Giangaspero al 16′, prima rete subita in gare ufficiali): l’Audace ci mette un po’ per riorganizzarsi ed al 24′ ha la grossa opportunità per ristabilire la parità. Dipasquale può presentarsi dal dischetto per un fallo di De Giosa su Morra, ma Vitucci è prodigioso nel deviare in angolo la battuta del capitano. Il numero uno di casa si ripete su Morra in chiusura della frazione, così all’intervallo i baresi restano avanti. Dopo due minuti dal rientro dagli spogliatoi, i gialloblu pareggiano con un nuovo rigore assegnato dall’arbitro: Dipasquale sceglie la potenza e spezza la serie di due penalty falliti dai cerignolani in questo avvio di torneo. Superata l’immediata reazione bitontina, Colangione e compagni decidono di prendere in mano la partita, schiacciando gli avversari nella propria metà campo: una azione che coinvolge tutti i reparti porta (66′) al raddoppio di Dipasquale, che elude la diretta marcatura e devia in rete un traversone di Lombardi, scatenando la gioia dei numerosi tifosi arrivati a sostenere la squadra. Momenti concitati nell’ultimo quarto d’ora: prima un parapiglia generale che comporta le espulsioni di Gabriele Grieco e Ficarelli, poi due occasioni fallite per chiudere il match (Auciello e Sciscio). A recupero inoltrato, è Vurchio a salvaguardare il successo, rispondendo con gran riflesso all’incornata di Arsale. Vittoria di carattere, che dimostra la capacità di soffrire e di ovviare a situazioni sfavorevoli, come l’impossibilità di esprimere la solita manovra su un terreno disagevole. Audace a punteggio pieno dopo due giornate: nel prossimo turno, al “Monterisi”, è attesa l’Ultrattivi Altamura.

OMNIA BITONTO-AUDACE CERIGNOLA 1-2

Omnia Bitonto: Vitucci V., Rubini (75′ Vitucci C.), Mileti, Ficarelli, Papeo (50′ Agostino), De Giosa, Verriello, Rizzi (81′ Arsale), Giangaspero, Di Bari, Vastano. A disp: Cerrelli, Bellomo, Ranieri, Urlo. Allenatore: Nicola Quarto.

Audace Cerignola: Vurchio, Matera G., Lombardi, Schiavone, Colangione, Matera F., Morra, Grieco Giuseppe (68′ Grieco Gabriele), Dipasquale (88′ Sciscio), Amoruso (75′ Conte), Auciello. A disposizione: Cirulli, Borrelli, Capocefalo, Colonna. Allenatore: Massimo Gallo.

Reti: 16′ Giangaspero (O), 47′ (rig.) e 66′ Dipasquale (AC).

Ammoniti: Rubini, Papeo, De Giosa, Vastano (O); Matera G., Schiavone, Matera F. (AC). Espulsi: Ficarelli (O) e Gabriele Grieco (AC) al 74′ per reciproche scorrettezze, Vastano (O) alll’89’ per doppia ammonizione.

Angoli: 3-6. Recuperi: 2′ pt, 5′ st.

Arbitro: Doronzo (Barletta).

Note: Vitucci al 25′ para rigore a Dipasquale (AC).