Dopo sette vittorie consecutive, una “X” a Stornarella per l’Audace

Senza vincitori, né vinti: è l’esito del terzo incrocio in poco meno di venti giorni tra Reali Siti Stornarella ed Audace Cerignola. Nella partita dal più corposo peso specifico dopo i due confronti di coppa Puglia, lo 0-0 indica una sfida che poco o nulla ha concesso allo spettacolo, rivelandosi molto maschia (forse anche eccessivamente) e con occasioni da gol col contagocce. I gialloblu devono ovviare alle pesanti assenze di Giuseppe Grieco e Dipasquale, sostituiti nell’undici di partenza da Gabriele Grieco ed Amoruso; in avanti Morra e Lasalandra per cercare di scardinare il roccioso duo centrale difensivo di casa. Nel primo tempo un’unica pallagol degna di questo nome: la costruiscono gli uomini di Ciurlia, che con Magaldi impegnano severamente Vurchio, abile e reattivo sulla conclusione ravvicinata dell’avanti biancazzurro. Il Reali Siti occupa molto bene ogni zona del campo, schierato con un 4-3-3 nel quale tutti si aiutano e si sacrificano, impedendo alla formazione ospite di poter eseguire un possesso palla efficace, visto che si contano numerosi lanci lunghi a scavalcare la mediana. All’intervallo, la capolista perde il suo tecnico: Massimo Gallo viene espulso dall’arbitro Miceli (direzione di gara piuttosto discutibile, in particolare sulla gestione dei cartellini), “reo” di aver invitato i padroni di casa a moderare la veemenza nei contrasti. Il Cerignola inizia la ripresa con altro piglio, ma gli sporadici tentativi verso la porta di Delli Carri sono centrali o fuori misura. Il Reali Siti riduce il pressing, eppure sfiora il vantaggio ad un quarto d’ora dal termine: la battuta su punizione di Montemorra si stampa sul palo, con il portiere ofantino immobile. Arriva così il primo pareggio stagionale per l’Audace, nella giornata in cui inoltre non riesce a violare la rete avversaria: cerignolani che mantengono comunque la testa della classifica con tre punti di margine sul San Marco. Nella prossima giornata, la nona, i gialloblu riceveranno il Sibillano Bari, per riprendere un cammino leggermente frenato da una delle compagini meglio attrezzate della Prima categoria.

REALI SITI STORNARELLA-AUDACE CERIGNOLA 0-0

Reali Siti Stornarella: Delli Carri, Mascia, Montemorra, Cassotta, Pignatelli, Compierchio G., Magaldi, Gentile, Compierchio P. (93′ Binetti), Giuliano, Andreano (86′ Capotosto). A disposizione: Colantonini, Pazienza, Kwofie, Zanni, Caputo. Allenatore: Antonio Ciurlia.

Audace Cerignola: Vurchio, Matera G., Capocefalo (82′ Lombardi), Schiavone, Colangione, Matera F., Auciello, Grieco Gabriele (71′ Conte), Morra, Lasalandra, Amoruso. A disposizione: Gadaleta, Borrelli, Quarticelli, Cartagine, Ardito. Allenatore: Massimo Gallo.

Ammoniti: Giuliano (RS); Schiavone, Auciello, Morra, Lasalandra, Borrelli (AC). Espulso all’intervallo il tecnico dell’Audace Massimo Gallo per proteste.

Angoli: 2-3. Recuperi: 0′ pt, 3′ st.

Arbitro: Miceli (Taranto).