Amoruso firma una doppietta decisiva, i gialloblu piegano la Virtus Molfetta al 94′

Una preziosissima vittoria agguantata negli ultimi spiccioli di partita, che tiene a distanza il San Marco e fa aggiungere altri tre punti, malgrado una giornata non memorabile dal punto di vista della prestazione. Parte così il 2015 dell’Audace Cerignola in casa della Virtus Molfetta, nella 15ma giornata del campionato di Prima categoria. Mister Gallo schiera dall’inizio quattro under, dovendo fare i conti tra infortunati e giocatori in non perfette condizioni fisiche: il solito tridente è affidato a Morra, Dipasquale e Flavio Amoruso. E’ proprio quest’ultimo, dopo appena due giri di lancette, a sbloccare il punteggio con un preciso fendente dalla media distanza: sembra l’inizio di un pomeriggio in scioltezza, invece il match si rivelerà molto più ostico del previsto. I padroni di casa infatti, pareggiano al 16’ con Corrado Pisani, a conclusione di una confusa e prolungata azione di mischia in area gialloblu. Gli ofantini soffrono le condizioni di un manto erboso inguardabile ed una spiccato agonismo dei molfettesi, con la prima frazione che si conclude senza altre particolari spunti di cronaca. L’ingresso di Lasalandra sembra ravvivare le iniziative della capolista, col portiere biancorosso Xhafaj che ha il suo bel daffare per mantenere il risultato sulla parità. Tuttavia, il Cerignola sembra mosso più dalla frenesia che da una ragionata manovra, ed all’82’ si aggiunge una ulteriore difficoltà con il rosso a Giuseppe Grieco, per somma di ammonizioni. La Virtus Molfetta si chiude a riccio, cercando di salvaguardare un punto certamente di rilievo: quando ormai l’incontro sembrava destinato al nulla di fatto, Flavio Amoruso mette a segno il tredicesimo gol nel torneo, consegnando il successo all’Audace e contestualmente aprendo qualche scaramuccia tra le due squadre. Attimi concitati, che comunque e fortunatamente terminano senza conseguenze, smaltita la tensione accumulata in una sfida molto fisica. Nel prossimo turno, in casa con la Nuova Andria, i ragazzi di Gallo cercheranno di conquistare matematicamente il titolo di “campioni d’inverno”, quando mancano due impegni alla fine del girone d’andata.

VIRTUS MOLFETTA-AUDACE CERIGNOLA 1-2

Virtus Molfetta: Xhafaj, Caputi, Porcelli, Altomare, De Candia C., Salamino, Germinario (91′ Monda), Sallustio (85′ Pesce), Pisani C. (62′ Pisani L.), De Candia G, Cusanno. A disposizione: Todisco, Porta, Amato, Brattoli. Allenatore: Mininni

Audace Cerignola: Vurchio, Colonna (79′ Grieco Gabriele), Matera, Amoruso D., Colangione, Lombardi (55′ Lasalandra), Auciello, Grieco Giuseppe, Morra, Dipasquale, Amoruso F. A disposizione: Cirulli, Conte, Quarticelli, Colucci, Sciscio. Allenatore: Massimo Gallo.

Reti: 2′ Amoruso F., 16′ Pisani C. (VM), 94′ Amoruso F.

Ammoniti: Pisani C. (VM); Colangione, Grieco Giuseppe (AC). Espulso: Grieco Giuseppe (AC) all’82’ per doppia ammonizione.

Recuperi: 0′ pt, 4′ st.

Arbitro: Ancona (Taranto).