Colucci match-winner, l’Audace alle semifinali di coppa Puglia

L’Audace Cerignola si qualifica per le semifinali di coppa Puglia: dopo il 2-1 dell’andata, due settimane fa al “Monterisi”, i gialloblu si ripetono anche in casa dell’Omnia Bitonto (0-1). Privo dello squalificato Morra, Gallo lascia in avanti il trio Lasalandra-Dipasquale-Amoruso; in difesa torna Colangione, mentre i fratelli Grieco sono schierati nel cerchio di centrocampo. Nel primo tempo, gli ofantini vogliono subito portarsi in vantaggio e la più ghiotta delle occasioni arriva su un penalty concesso per atterramento di Amoruso. E’ il 16′, Dipasquale si presenta dal dischetto, ma Vitucci si esalta, allungandosi sulla sua sinistra e deviando la sfera. I padroni di casa ci provano con Seccia su sponda di Petruzzella, ma il tiro è abbondantemente alto. Il Cerignola attacca a testa bassa ed è sfortunato in doppia battuta Lasalandra: prima colpisce il palo, poi sfiora nuovamente la marcatura di testa. Alla mezzora esatta, proprio il numero dieci è steso in area da Rubini e l’arbitro barlettano Rizzi indica nuovamente il dischetto. La sfida Dipasquale-Vitucci si ripete: l’attaccante cambia lato scegliendo la potenza, Vitucci una volta in più compie il miracolo e respinge, mantenendo la porta inviolata. I due hanno una sfida aperta, visto che il portiere dell’Omnia ha neutralizzato tre rigori su quattro (uno anche in campionato) al capitano gialloblu. Gli animi dei bitontini si scaldano, date le proteste per l’assegnazione della seconda massima punizione, ritenuta generosa: ne fa le spese il tecnico Tullo, allontantato dal direttore di gara.

L’Audace insiste alla ricerca del gol sicurezza, ma mancano di lucidità, come nel caso di Lasalandra e Dipasquale, che non riescono a spingere in rete da pochi passi. Al 56′, Amoruso impegna Vitucci, nel prosieguo dell’azione Dipasquale è contrato in corner: dal tiro dalla bandierina sbuca Colucci, la cui inzuccata sul primo palo sblocca il risultato. Auciello ha la possibilità per raddoppiare, rubando un pallone ed involandosi verso Vitucci, svirgolando però grossolanamente. La reazione omniana porta solo al destro da 25 metri di Milella, al quale si oppone Vurchio. Le “cicogne” approdano dunque alle semifinali, che si svolgeranno secondo un atipico meccanismo: le sei formazioni rimaste saranno divise in due gironi da tre, le vincenti di questi triangolari disputeranno la finale. Ora si attende la composizione degli stessi (ed il relativo calendario degli incontri), da parte della Figc regionale, prevista per la prossima settimana.

OMNIA BITONTO-AUDACE CERIGNOLA 0-1

Omnia Bitonto: Vitucci, Rubini, Caiati (82′ Verriello), De Giosa, Semerano, Milella (90′ Lucera), Seccia, De Santis, Petruzzella, Tenzone, Rizzi (70′ Catucci). A disposizione: Bisceglie, Barone, Mena, Santoruvo. Allenatore: Pietro Tullo.

Audace Cerignola: Vurchio, Colucci, Matera G., Grieco Gabriele (73′ Schiavone), Colangione, Borrelli, Auciello (78′ Capocefalo), Grieco Giuseppe, Dipasquale, Lasalandra, Amoruso F.. A disposizione: Cirulli, Quarticelli, Lombardi, Colonna, Amoruso D.. Allenatore: Massimo Gallo.

Rete: 57′ Colucci.

Ammoniti: Rubini, Rizzi (OB); Grieco Gabriele, Grieco Giuseppe, Lasalandra (AC). Espulso: Tullo, tecnico dell’Omnia Bitonto, per proteste.

Note: Vitucci para due rigori a Dipasquale (AC), al 15′ ed al 30′.

Arbitro: Rizzi (Barletta).