Poker al Quartieri Uniti Bari, due su due per l’Audace

Seconda vittoria in due partite per l’Audace Cerignola, che passa facilmente sul campo del Quartieri Uniti Bari (0-4), apparso nella sfida piuttosto modesto. I gialloblu di Massimo Gallo dominano per tutta la durata dell’incontro, approfittando anche dell’inferiorità numerica dei padroni di casa, costretti a giocare in dieci uomini per tutto il secondo tempo. In formazione c’è l’avvicendamento tra Monopoli e Russo fra gli under: per il resto, difesa a tre davanti a Marinaro con Ciano-Colangione-Matera; Daniele Amoruso e Schiavone a metà campo con Russo e Colucci sulle corsie esterne; tridente Morra-Lasalandra-Dipasquale in attacco. Gli ofantini sbloccano rapidamente al decimo minuto con Dipasquale, che capitalizza la difettosa presa di Legrottaglie sugli sviluppi di un corner, realizzando un gol da bomber di razza. Il Cerignola dovrebbe e potrebbe chiudere il match già nella prima frazione, solo che gli ospiti inaugurano la sagra delle occasioni mancate: Morra colpisce un palo al 18’ e si susseguono le conclusioni imprecise dello stesso ariete e di Lasalandra. Il Quartieri Uniti prova a spezzare il ritmo di rimessa, cercando però la porta solo con tentativi dalla lunga distanza che non infastidiscono Marinaro; quando poi i biancorossi restano in dieci dal 43’ per l’espulsione di Costantino, l’impresa si rivela assai improba.

Nella ripresa l’Audace insiste e raccoglie i frutti di tanta pressione: al 58’ Lasalandra ribadisce in rete un pallone respinto dalla traversa su girata di Colangione, ed è raddoppio. Il portiere di casa dice no a Dipasquale ed al subentrato Monopoli: i due confezionano l’azione dello 0-3, con il capitano ad indirizzare di testa nel sette il cross del tornante ex Foggia. L’attivissimo Colucci sfiora la soddisfazione personale cogliendo il secondo legno di giornata, poi a pochi istanti dal triplice fischio, i gialloblu calano il poker con Flavio Amoruso, assistito facilmente da Lasalandra. Dopo due turni, l’Audace è già lì in vetta, anche se certamente il campionato è ancora alle battute iniziali. Giovedì Morra e compagni attendono il Canosa in coppa Italia, mentre domenica prossima la visita del Real Noci sarà il primo banco di prova di livello per misurare la forza delle “cicogne”.

QUARTIERI UNITI BARI-AUDACE CERIGNOLA 0-4

Quartieri Uniti Bari: Legrottaglie, Palermo, Debernardis, Maurelli (66′ Botta), Santoro, Spina, Stallone, Vernone, Carofiglio (62′ Ciampa), Costantino, Campanelli (46′ Ingrosso). A disposizione: Lorusso, Abbattista, Armenise, Pallone. Allenatore: Maurelli.

Audace Cerignola: Marinaro, Russo (51′ Monopoli), Colucci S., Ciano, Colangione, Matera, Amoruso D., Schiavone, Dipasquale (79′ Conte), Lasalandra, Morra (61′ Amoruso F.). A disposizione: Vurchio, Grimaldi, Borrelli, Pensa. Allenatore: Massimo Gallo.

Reti: 10′ Dipasquale, 58′ Lasalandra, 78′ Dipasquale, 93′ Amoruso F..

Ammoniti: Spina, Stallone, Costantino, Ingrosso (QUB); Russo, Ciano (AC).

Espulso: al 43′ Costantino (QUB) per somma di ammonizioni.

Angoli: 1-6. Fuorigioco: 1-12. Recuperi: 2′ pt, 3′ st.

Arbitro: Tagliente (Brindisi). Assistenti: Caracciolo (Lecce)-Cretì (Brindisi).