Flavio Amoruso firma la vittoria di rigore e di misura a Giovinazzo

Il campionato di Promozione pugliese, Girone A, ha vissuto nella sua ottava giornata lo scontro tra il Giovinazzo e l’Audace Cerignola, terminato con la vittoria di misura degli ofantini grazie a un calcio di rigore, trasformato al 32′ da Flavio Amoruso. Sul sintetico del quartiere San Pio a Bari, i gialloblu schierano un 3-4-3 con: Matera, Colangione e Ciano davanti al portiere Marinaro; in mediana Daniele Amoruso e Schiavone agiscono centralmente con Russo e Colucci sulle fasce; in attacco Dipasquale supportato da Flavio Amoruso e Lasalandra. Il Giovinazzo, agli ordini del neo tecnico Giovanni De Bellis, si schiera con un prudente 4-5-1: Mongielli tra i pali con la difesa schierata da destra Roselli, Carofiglio, Desimini e Facchini; centrocampo folto con Porfido, Depalma, Vernice, e il duo Marolla-Giovannelli larghi a supporto del terminale offensivo Leonetti.

Il tema tattico della prima frazione di gara risulta chiaro fin dai primi minuti del match: gli ospiti sviluppano gioco prevalentemente sulle fasce, dimostrandosi però poco precisi in zona gol; di contro, la squadra di casa prova a recuperare palla alzando il pressing, specie a centrocampo, nel tentativo di sorprendere in contropiede gli avversari. Alla mezzora cambia il risultato grazie ad un’azione di Lasalandra (fino a quel momento in ombra), che si accentra da sinistra e dopo aver saltato due avversari tira in porta, vedendosi bloccare il pallone dal braccio di Desimini: ammonito il difensore di casa e rigore per l’Audace. Sul dischetto si presenta Flavio Amoruso: trasformazione potente e rasoterra alla destra di Mongielli e 0-1 per il Cerignola. Non accade più nulla di rilevante e si va negli spogliatoi senza nessun minuto di recupero.

Nella ripresa, l’Audace prova a premere sull’acceleratore, ma il pressing avversario crea difficoltà alla compagine ofantina. Al 50’ la doppia respinta, prima su Dipasquale e poi su Flavio Amoruso, tiene a galla i baresi, mentre al 61’ è il Giovinazzo ad andare vicino al pareggio con Marolla, che su punizione sfiora il palo alla sinistra di Marinaro. Poco dopo gli ospiti hanno l’occasione per il raddoppio, ma la spizzata di testa di Russo su calcio di punizione di Colucci si stampa sul palo. Girandola di cambi nell’ultimo quarto d’ora. l’inerzia della partita non cambia e dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi. L’Audace, ancora vittorioso e a punteggio pieno, allunga ulteriormente il vantaggio in classifica, a +6 sul Reali Siti secondo.

GIOVINAZZO – AUDACE CERIGNOLA 0-1

Giovinazzo: Mongielli A., Roselli, Carofiglio (83’ Minervini), Desimini, Facchini, Porfido, De Palma (67’ Colella), Vernice, Marolla, Giovannelli, Leonetti (83’ Lucas). A disposizione: Terlizzi, Mongielli M., Capriati, Perfetto. Allenatore: Giovanni De Bellis.

Audace Cerignola: Marinaro, Russo, Colucci S., Ciano, Colangione, Matera, Amoruso D., Schiavone, Dipasquale, Lasalandra (67’ Morra), Amoruso F. (83’ Grieco Giuseppe). A disposizione: Vurchio, Monopoli, Pensa, Colucci, Grieco Gabriele. Allenatore: Massimo Gallo.

Rete: 32’ Amoruso F. (rig.).

Ammonito: Desimini (G).

Angoli: 1-7. Fuorigioco: 1-1. Recuperi: 0’pt, 3’st.

Arbitro: Balestrucci (Barletta). Assistenti: Battista-Pellegrino (Lecce).