L’Audace piega nella ripresa il Quartieri Uniti ed incrementa ancora le distanze in vetta

Un Audace Cerignola in versione diesel batte 3-0 il Quartieri Uniti Bari, nella diciassettesima giornata del campionato di Promozione: vittoria numero quindici per i ragazzi di Massimo Gallo ed ulteriore allungo in vetta alla classifica. Fra infortuni, squalifiche e turnover, il tecnico gialloblu disegna uno schieramento con diverse novità, fermo restando il classico 3-4-3: spazio quindi ad Angelo Colucci e Grimaldi in retroguardia, Conte, Gabriele Grieco e Borrelli a centrocampo. Inoltre, torna anche Lasalandra nel tridente offensivo, in compagnia di Monopoli e Dipasquale. Primo tempo sottotono dei padroni di casa: al 10’ la migliore occasione, col sinistro di Lasalandra non lontano dal palo alla sinistra di Mazzone. La buona organizzazione del Quartieri Uniti, l’ormai atavico problema del fondo del “Monterisi” ed una gestione del possesso palla abbastanza compassata fanno il resto: il Cerignola si rende pericoloso su una mischia risolta dai biancorossi (in divisa verde nella circostanza) e con una conclusione di Monopoli alta sulla traversa.

Ad inizio ripresa, Gallo torna all’antico: subito Schiavone in mediana e Sebastiano Colucci sulla fascia sinistra -al posto di Angelo Colucci e Gabriele Grieco-: gli ofantini iniziano a portarsi con maggiore costanza nell’area ospite, Dipasquale non inquadra la porta di testa. A metà frazione il momento decisivo: Colucci si guadagna un penalty che Conte realizza con grande freddezza, sbloccando la formazione locale. Schiavone catalizza tutti i palloni gestendo la manovra e la capolista colleziona corner in serie: da uno di essi, Lasalandra serve Dipasquale, la cui inzuccata sul secondo palo è vincente. Pratica chiusa ad un quarto d’ora dal termine, ciononostante l’Audace continua a cercare la via della rete. Dopo una girata fuori misura del subentrato Flavio Amoruso, capitan Dipasquale mostra un saggio delle sue qualità, ad un minuto dal 90’: progressione irresistibile con due avversari saltati, ingresso in area e destro di giustezza all’angolino basso. Tre punti che portano l’undici cerignolano a quota 47, ben distante dalla nuova seconda in graduatoria, lo Sporting Ordona: ora per Morra e compagni il doppio impegno in tre giorni contro il Real Noci, giovedì in coppa Italia e domenica prossima al “De Luca-Resta” in campionato.

AUDACE CERIGNOLA-QUARTIERI UNITI BARI 3-0

Audace Cerignola: Vurchio, Grimaldi, Colucci A. (46′ Schiavone), Conte, Colangione, Borrelli, Russo, Grieco Gabriele (53′ Colucci S.), Dipasquale, Lasalandra (74′ Amoruso F.), Monopoli. A disposizione: Marinaro, Matera, Morra, Pellegrino. Allenatore: Massimo Gallo.

Quartieri Uniti Bari: Mazzone, Stallone, Cantalice, Vernone (81′ Cancellato), Tota, Spina, Albaceli, Montrone, Stringano, Damiani, Patruno. A disposizione: De Tullio, Maurelli. Allenatore: Salvatore Maurelli.

Reti: 67′ Conte (rig.), 74′ ed 89′ Dipasquale.

Ammoniti: Tota, Spina (QUB).

Angoli: 9-3. Fuorigioco: 12-3. Recuperi: 0′ pt, 2′ st.

Arbitro: Vittoria (Taranto). Assistenti: Capuano-Fortunato (Barletta).