Il Cerignola supera 2-0 la Virtus Bitritto nell’ultima uscita stagionale in casa

Nell’ultima uscita stagionale al “Monterisi”, l’Audace Cerignola supera col più classico dei risultati (2-0) la Virtus Bitritto. E’ stata la giornata della festa promozione, più volte rimandata, con un gran buffet offerto da società e tifosi al quale ha partecipato tanta gente, che si è stretta intorno alla squadra dei record. Gli Ultras 1984 con un paio di striscioni hanno ringraziato gli autori di questa nuova cavalcata (“Ben trovata Eccellenza, un grazie a squadra e presidenza”) e poi rivolto un appello al sindaco Metta, sui lavori di adeguamento dello stadio comunale (Egregio sindaco, tutta questa gente merita uno stadio decente”). Per ciò che concerne la partita, diverse defezioni per Massimo Gallo: fuori Colangione, Morra e Matera, il tecnico cerignolano riassegna una maglia da titolare a Vurchio fra i pali e Grimaldi in difesa ed affianca Gabriele Grieco a Schiavone in mediana. Il primo tempo non offre grandissime emozioni: gli ospiti si fanno vedere con una conclusione di Troccoli parata da Vurchio, l’Audace replica con qualche sortita di Flavio Amoruso e Lasalandra, ma Lella è attento.

Al 54’, il sig.Vittoria di Taranto espelle il difensore biancoverde Di Virgilio per doppia ammonizione: il Cerignola spinge ma trova sulla sua strada un ottimo Lella, che sbarra la strada a Gabriele Grieco ed Amoruso. C’è bisogno di un’invenzione e, all’82’, Lasalandra (non nuovo a colpi del genere) indirizza nel sette al volo una sponda aerea di Dipasquale per l’1-0. Il portiere barese tiene in piedi i suoi con un paio di parate notevoli su Dipasquale e Monopoli –sinistro a giro deviato sul palo-, però deve capitolare nuovamente a recupero inoltrato sul penalty concesso per fallo su Monopoli e trasformato da Schiavone. I gialloblu si congedano dal proprio pubblico in casa con il ventiseiesimo successo in campionato, con il superamento degli 80 punti in classifica: domenica prossima in casa dello Sporting Ordona si concluderà una marcia trionfale durata sin dalla prima giornata.

AUDACE CERIGNOLA-VIRTUS BITRITTO 2-0

Audace Cerignola: Vurchio, Grimaldi, Monopoli, Ciano (77′ Colucci A.), Borrelli, Grieco Gabriele (83′ Conte), Russo (70′ Fiorino), Schiavone, Dipasquale, Lasalandra, Amoruso F.. A disposizione: Marinaro, Casale, Amoruso D., Cappellari. Allenatore: Massimo Gallo.

Virtus Bitritto: Lella, Masotti, Altamura, De Francesco, Iurlo, Di Virgilio, Porrelli (61′ Trimigliozzi), De Giosa, Anaclerio (77′ Caldarola), Troccoli, Losacco. A disposizione: Ranieri, Terrevoli, Racanelli. Allenatore: Angelo Sisto (squalificato).

Reti: 82′ Lasalandra, 93′ Schiavone (rig.).

Ammoniti: Russo, Schiavone, Amoruso F. (AC); De Francesco, Di Virgilio, Porrelli (VB). Espulso: Di Virgilio (VB) al 54′ per doppia ammonizione.

Angoli: 12-1. Fuorigioco: 11-3. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Arbitro: Vittoria (Taranto). Assistenti: Fortunato-Peschechera (Barletta).