Pregara Audace Cerignola-Novoli

Nona giornata del campionato di Eccellenza: il calendario prevede per l’Audace Cerignola un nuovo turno casalingo, contro i salentini del Novoli (domani al “Monterisi”, ore 14.30). L’undici ofantino è al comando della classifica -anche se in coabitazione col Bitonto-, per effetto del successo ottenuto nel derby di una settimana fa sul Vieste: un match che non è stato avaro di sofferenza e di difficoltà per Morra e compagni, la cui determinazione però è stata la chiave di volta per conquistare il quarto successo casalingo del torneo. «Abbiamo giocato ottimamente per 75′ e potevamo chiuderla prima -la disamina di mister Farina sulla sfida coi garganici-: loro si sono riversati nella nostra area, ma abbiamo tenuto e siamo riusciti a vincere». Arriva nel Tavoliere il Novoli, fresco giustiziere del Barletta sul proprio campo, ma che incontra però diversi problemi in trasferta: «Loro non sono da sottovalutare: è vero che hanno fatto male lontano da casa, però non ha mai perso con più di due gol di scarto. E’ una squadra equilibrata, subisce poco: dobbiamo stare attenti e badare a giocatori come Di Silvestro, Schiavone e lo stesso Giorgetti in avanti, elemento di più alte categorie». Torna fra i convocati capitan Dipasquale, il cui apporto al gruppo non è mai mancato, malgrado l’infortunio: «La sua esperienza ci sta dando una grossa mano, da vero capitano -sottolinea l’allenatore casertano-: non è ancora al 100%, ma la convocazione è un premio per quanto sta facendo anche fuori dal campo». Sakho torna a disposizione dopo la squalifica, probabile l’inserimento dal 1′ per Lasalandra, assai positivo con i garganici.

Il Novoli, a quota 8 punti, è poco al di sopra della zona playout: il ruolino di marcia generale conta due vittorie, due pareggi e quattro sconfitte; nove gol fatti, altrettanti subiti. In trasferta l’unico punto racimolato è stato all’esordio di stagione a Trani, poi sono seguiti tre ko: i rossoblu però provengono dal corroborante 2-1 casalingo al Barletta, prima gioia per il neotecnico Schipa, subentrato a Bruno da un paio di settimane. Dirigerà l’incontro il sig.Lopez, della sezione di Bari, coadiuvato da Ciocia di Molfetta e Abbinante di Bari.