L’Audace Cerignola non si ferma: piegato 1-0 il Novoli con un gol di Ladogana

Continua la corsa dell’Audace Cerignola: l’1-0 al Novoli consegna la quarta vittoria consecutiva ed un allungo in vetta alla classifica (sempre in coabitazione col Bitonto), con un +3 sul Team Altamura. Nella formazione iniziale, si annotano i ritorni di Sakho –scontata la squalifica- e di Lasalandra, in un 3-4-1-2 adottato da Farina. L’Audace parte col piede sull’acceleratore, ma né Albanese né Morra hanno fortuna (nella seconda circostanza bravo il portiere ospite Liaci). Il Novoli di Schipa, in tribuna perché squalificato, è messo in campo con un 4-3-3 e si fa vedere col capocannoniere Giorgetti: un suo cross è reso insidioso dalla deviazione di Sakho e poi mandato in corner da Roberto Marinaro. Albanese spadroneggia sulla fascia sinistra, gli ofantini collezionano occasioni da rete senza però effetto: Pollidori non inquadra lo specchio della porta di testa, imitato da Morra che di sinistro spara alto e vanifica il secondo assist consecutivo del centrocampista di casa. Al 45’ un destro velenoso di Lasalandra lambisce il palo, all’intervallo è parità.

In avvio di ripresa, Pollidori colpisce di testa debolmente, mentre Morra finalizza una combinazione Carmine Marinaro-Albanese, trovando però la risposta in due tempi di Liaci. Farina inserisce Ladogana e Russo, col Cerignola che passa al 4-2-4: è assedio dei gialloblu, che non riescono a sfondare la diga dei salentini, che ormai hanno rinunciato a giocare, badando esclusivamente alla difesa. Al minuto 86 l’episodio che spacca l’incontro: geniale suggerimento di Carmine Marinaro per Russo, il preciso cross di quest’ultimo è raccolto in spaccata sul secondo palo da Ladogana, per il suo primo gol in maglia cerignolana. Una rete che sa di liberazione per tutto il “Monterisi”, quando ormai si credeva fosse quasi impossibile sbloccare il risultato. Nel recupero potrebbe anche arrivare il raddoppio: Liaci si distende su Russo, Marinaro vede stoppato quasi sulla linea un delizioso pallonetto. Va bene così, l’Audace resta a punteggio pieno fra le mura amiche e mantiene il comando dell’Eccellenza. Domenica prossima, ulteriore sfida interessante in casa dell’Unione Calcio Bisceglie, guidato dall’ex tecnico Zinfollino.

AUDACE CERIGNOLA-NOVOLI 1-0

Audace Cerignola: Marinaro R., Sakho, Albanese (95′ Matera), Pollidori (66′ Ladogana), Ciano, Altares, Martinez, Marinaro C., Morra, Lasalandra (75′ Russo), Oliva. A disposizione: Vurchio, Amoruso, Schiavone D., Ragone. Allenatore: Francesco Farina.

Novoli: Liaci, Elia, De Vincentis, Di Silvestro, Indirli, Potì, Vergari (92′ Palazzo), Giannuzzi (87′ Moriero), De Pascali (82′ Podo), Cappellini, Giorgetti. A disposizione: Bibba, Schiavone S., Quarta, Dell’Anna. Allenatore: Simone Schipa (squalificato).

Rete: 86′ Ladogana.

Ammoniti: Albanese, Martinez, Marinaro C., Lasalandra (AC); Di Silvestro, Potì, Cappellini (N).

Angoli: 4-3. Fuorigioco: 6-2. Recuperi: 2′ pt, 5′ st.

Arbitro: Lopez (Bari). Assistenti: Ciocia (Molfetta)-Abbinante (Bari).