Le decisioni del Giudice Sportivo

Ecco le decisioni del Giudice Sportivo, in relazione alle partite disputate domenica 18 dicembre: nessun provvedimento disciplinare ha interessato la società gialloblu. E’ stato dichiarato inammissibile il reclamo del Bitonto nella gara esterna contro il Galatina dell’11 dicembre, per cui è stato omologato il risultato sul campo conseguito nell’incontro, e cioè 1-1. Di seguito il riepilogo delle sanzioni adottate.

GARE DEL 11/12/2016

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

GARA DEL 11/12/2016 PRO ITALIA GALATINA – BITONTO.

Il Giudice Sportivo;

esaminati gli atti ufficiali;

rilevato che: con preannuncio inviato a mezzo telegramma – seguito da tempestivo reclamo – ritualmente inviato a controparte – l’US BITONTO lamentava la lacerazione presente in una delle reti delle porte presenti nell’impianto sportivo di Galatina, invocando l’errore tecnico del Direttore di gara e chiedendo che la gara fosse ripetuta.

Nel corpo del ricorso la reclamante dichiara che la rete del pareggio del PRO ITALIA GALATINA – apparsa in un primo momento irregolare per la presenza di tale buco da cui sarebbe entrato il pallone – in realtà a fine gara era emersa nella sua regolarità attraverso l’analisi delle immagini televisive.

Pertanto chiedeva che si applicasse alla squadra ospitante il principio della responsabilità oggettiva, per cui tale buco – anche qualora presente – doveva avere inficiato la regolarità della gara, anche se la reclamante ha affermato confessoriamente che il medesimo non era stato foriero di alcuna irregolarità sostanziale.

Inviava proprie controdeduzioni l’ASD PRO ITALIA GALATINA in data 16/12/2016, chiedendo preliminarmente di dichiarare inammissibile il reclamo e, in via gradata, di rigettare il medesimo.

Osserva questo Giudice Sportivo che ,in base all’art. 29, comma 6, lett. B) Codice di Giustizia Sportiva, il reclamo in ordine alla regolarità del campo di gioco deve essere preceduto da specifica riserva scritta presentata all’Arbitro dalla società prima dell’inizio della gara, ovvero da specifica riserva verbale – nel caso in cui l’irregolarità sia intervenuta durante la gara – formulata dal capitano della squadra interessata – che l’Arbitro deve ricevere alla presenza del capitano dell’altra squadra, facendone immediata annotazione sul cartoncino di gara.

Di entrambe le ipotesi di riserva scritta/verbale non vi è traccia nel referto di gara trasmesso a questo Giudice Sportivo.

Pertanto

DELIBERA

1) di dichiarare inammissibile il reclamo ai sensi dell’art. 29, comma 6, lett. B) Codice di Giustizia Sportiva;

2) di addebitare la tassa reclamo sul conto dell’istante;

3) di confermare il risultato conseguito sul campo di 1 – 1.

GARE DEL 18/12/2016

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA

Euro 200,00 BARLETTA 1922 Propri tifosi colpivano ripetutamente con sputi un assistente dell’Arbitro.

Euro 200,00 TEAM ALTAMURA Propri tifosi accendevano sette fumogeni sugli spalti senza conseguenze (1^ RECIDIVA).

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 22/1/2017

DE BARI ANGELO (MOLFETTA SPORTIVA 1917)

A CARICO DI MASSAGGIATORI

SQUALIFICA FINO AL 19/1/2017

CORCELLA GIOVANNI LUCA M (BARLETTA 1922)

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 19/ 1/2017

CASTELLETTI VITO (ATLETICO MOLA)

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E

DIFINO GABRIELE (ATLETICO MOLA)

ELENI ANTONIO (AVETRANA)

GONZALES MORA JAVIER (OTRANTO)

NEGRO MATTIA (PRO ITALIA GALATINA)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)

SENE PAPE OUSMANE (MOLFETTA SPORTIVA 1917)

DI SILVESTRO ANTONIO (NOVOLI)

DIBENEDETTO NICOLA (TEAM ALTAMURA)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX)

PORTACCIO DAVIDE (GALLIPOLI F. 1909 SRL SSD)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)

BONASIA ORONZO (BITONTO.)

SCHIAVONE SERGIO (NOVOLI)