Pregara Audace Cerignola-Gallipoli

Dopo circa un mese di sosta, fra le Festività di fine anno ed il maltempo, domani finalmente torna il campionato di Eccellenza: per la terza giornata di ritorno, l’Audace Cerignola riceve (ore 14.30) il Gallipoli al “Monterisi”. Un lungo periodo senza calcio giocato, nel quale comunque si è lavorato molto, come sottolinea il tecnico Francesco Farina: «Con il prof.Casalese abbiamo lavorato bene sotto l’aspetto fisico, su alcune qualità che andavano migliorate. Anche il preparatore dei portieri Cagnazzo ha svolto una intensa attività sui tre portieri della rosa. La squadra è pronta, non abbiamo alibi: abbiamo una voglia incredibile di giocare, affrontiamo un avversario importante, dobbiamo subito entrare in partita». Farina ha sempre detto che il vero Cerignola si sarebbe visto dopo la sosta, ed ora ci sono tre mesi intensi in cui spingere a mille per agguantare l’obiettivo finale: «Quando dicevo queste cose mi riferivo all’intensità ed alla applicazione in gioco dei miei ragazzi: si cresce effettuando un lavoro specifico che, essendo arrivato in corsa, non si è potuto svolgere -commenta il mister-. Ora siamo intervenuti su questo: certo, migliorare i risultati conseguiti non è semplice, abbiamo una media di 2.5 punti a gara. La cosa importante è che tutti vogliamo raggiungere l’obiettivo, per farlo sono necessari compattezza e rabbia agonistica. Questi campionati non si vincono solo con tecnica e tattica, ma soprattutto con concentrazione ed applicazione». Il prossimo avversario si chiama Gallipoli, invischiato nella zona playout ma nonostante tutto insidioso: «Ho studiato bene i salentini e non mi aspettavo di trovarli in quella posizione di classifica. Hanno under molto interessanti quali Iurato, Sansò e Portaccio: con Carrozza si sono rinforzati, il Gallipoli è squadra quadrata e che verrà qui a giocarsela e dura a morire. Contro la capolista c’è sempre uno stimolo in più, ma prima dobbiamo pensare a noi stessi, poi il campo darà il suo verdetto».

Il Gallipoli è attualmente dodicesimo in graduatoria con 13 punti collezionati ed un bilancio di tre successi, quattro pareggi e sette sconfitte; undici i gol fatti e ventisette quelli subiti. I giallorossi hanno racimolato solo un punto nelle ultime quattro partite ed hanno numerosi under di prospettiva, affiancati da calciatori esperti e di qualità come Passaseo, Cornacchia e De Giorgi, miglior marcatore con cinque gol realizzati. Carrozza ha calcato i campi di serie A con la maglia dell’Atalanta e quelli di B con Pisa, Varese, Verona e Spezia, più tanta serie C: un acquisto per cercare di risalire posizioni e tagliare il traguardo della salvezza diretta. Un team scorbutico e non facile da affrontare, come testimonia l’1-1 con cui si concluse l’incontro dell’andata. Dirigerà il match il sig.Carrer della sezione di Barletta, coadiuvato dagli assistenti Colaianni e Fracchiolla, entrambi di Bari.