Pregara Vigor Trani-Audace Cerignola

Torna in campo l’Audace Cerignola: si recupera infatti il turno di campionato (il secondo di ritorno), non disputato lo scorso 8 gennaio a causa del maltempo che aveva investito la Puglia. Per gli ofantini, c’è la trasferta contro la Vigor Trani: si giocherà oggi (ore 15) in campo neutro e a porte chiuse a Corato, in ragione della squalifica del campo tranese. I gialloblu, con la vittoria sul Barletta nella prima storica gara giocata sotto i riflettori al “Monterisi”, hanno aumentato le distanze sulle rivali alla vittoria finale: ora sono sei i punti sul Bitonto ed otto su Altamura (con una partita in meno) e Casarano. Mister Farina torna sul match contro i biancorossi: «Abbiamo incontrato un avversario ostico, che ci ha reso difficile la partita, però i ragazzi hanno disputato un ottimo secondo tempo nel quale abbiamo subito poco e chiuso i conti -afferma il tecnico casertano-. Si chiudeva un ciclo perché io sono arrivato dopo la partita col Barletta dell’andata e avere guadagnato 17 punti in 14 incontri su di loro è una cosa molto importante. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, adesso dobbiamo concentrarci su questo nuovo impegno». La Vigor Trani è ultima in classifica, ma col mercato di riparazione effettuato vanta una squadra da playoff, se fosse partita così dall’inizio del torneo: «E’ una sfida importante, il Trani ha conquistato 9 punti nelle ultime cinque giornate. Non dobbiamo sottovalutare i loro punti di forza: Lasalandra, Trotta, Telera, D’Allocco. Dobbiamo essere bravi a far rendere meno i giocatori più dotati e pensare maggiormente a noi. Rispettiamo gli avversari -ribadisce l’allenatore-, cerchiamo sempre di fare il nostro gioco, che sia in casa o in trasferta: come al solito, la partita del giorno è la più importante dell’anno, va affrontata col giusto piglio». Il fatto di giocare senza pubblico e su un campo in erba naturale può essere un vantaggio per la Vigor? «E’ molto relativo questo aspetto -commenta Farina-, noi dobbiamo cercare di fare la nostra partita al meglio, senza alibi. Abbiamo un obiettivo troppo importante, che va al di sopra di tali questioni». Fermo per squalifica Cappellari, potrebbe ritrovare una maglia da titolare Trovè: Carmine Marinaro si gioca il posto con Vicedomini, inamovibile il tridente Morra-Di Rito-Loiodice.

La Vigor Trani è in ultima posizione con 11 punti in compagnia dell’Hellas Taranto, con un bilancio di due vittorie, cinque pareggi e dodici sconfitte; dodici gol fatti e sessantuno subiti. Questi numeri però scontano la crisi societaria di inizio anno, con la Juniores scesa in campo per quasi tutto il girone d’andata: ora i biancazzurri hanno una nuova proprietà, mister Pettinicchio in panchina ed una rosa altamente competitiva, che cercherà di ottenere una salvezza che avrebbe del miracoloso. Molti i calciatori di qualità arrivati: dal portiere De Candia a Tedesco, agli ex Lasalandra e Gadaleta solo per citarne alcuni. Gli adriatici, in serie utile da cinque giornate, hanno fermato dieci giorni fa l’Altamura e malgrado le assenze per squalifica di Ciaramitaro e Tedesco, sono desiderosi di fare il colpaccio contro la capolista. Dirigerà l’incontro il sig.Turrini della sezione di Firenze, coadiuvato dagli assistenti Patruno e Colaianni, entrambi di Bari.