Finale con l’amaro in bocca per l’Audace: la Vigor Trani strappa un pari al 90′

Non arriva la sesta vittoria consecutiva per l’Audace Cerignola, fermato sull’1-1 da una Vigor Trani in lotta per la salvezza e con un organico nettamente migliorato nelle ultime settimane. Agli ofantini resta l’amaro in bocca per il pareggio arrivato proprio al 90’, in una partita certamente non esaltante disputatasi su un terreno di gioco in precarie condizioni. A dispetto delle sensazioni della vigilia, Farina effettua due modifiche nella formazione: dal 1’ l’under classe ’98 Belluoccio in difesa ed Amoruso a centrocampo. Pettinicchio invece tiene in panchina gli ex Lasalandra e Gadaleta, affidandosi a Trotta e Camporeale in avanti. Il Cerignola impiega poco per sbloccare: al 10’ azione che si sviluppa sulla fascia sinistra, Loiodice serve Amoruso che di punta trova l’angolino sul palo lungo battendo Di Candia. Il miglior approccio dei gialloblu si evidenzia anche cinque giri di lancette più tardi, quando Pollidori lancia di esterno Di Rito, il cui tentativo è largo alla sinistra del portiere della Vigor. La capolista tiene a bada le iniziative avversarie, Loiodice ci prova da lontano ma non trova il bersaglio grosso per l’ultima annotazione di cronaca della prima frazione.

Al rientro dagli spogliatoi, una novità per parte: Naglieri per Russo nell’Audace e Troia per Diella nel Trani. Fa il suo ingresso poi il grande ex Lasalandra che, all’ora di gioco, sfiora concretamente il gol: aggancia un suggerimento verticale di D’Allocco e scarica verso Roberto Marinaro, attento e bravo a respingere la minaccia. Farina aveva provveduto alla sostituzione fra Ladogana e Di Rito, solo che gli ofantini non riescono ad essere incisivi e chiamano alla parata Di Candia solo su una debole punizione di Carmine Marinaro. I biancazzurri invece continuano a fare pressione e nel finale vedono premiati i loro sforzi: all’85’ Roberto Marinaro deve impegnarsi sul colpo di testa di Troia alzando in angolo. Il sig.Turrini di Firenze manda sotto la doccia Morra per doppia ammonizione, con l’Audace che termina così il match in inferiorità numerica. La gioia per l’under di casa è rimandata al 90’: da corner, lo stesso Troia è libero da marcature e colpisce di testa, palla sul palo interno ed è 1-1. Il Cerignola prosegue nella serie di risultati utili consecutivi (ora quindici) ed è ora atteso da una nuova delicata trasferta domenica, rendendo visita ad un Casarano in piena lotta playoff.

VIGOR TRANI-AUDACE CERIGNOLA 1-1

Vigor Trani: Di Candia, Pinto, Dellino (79′ Gadaleta), D’Allocco, Telera, Bruno, Diella (46′ Troia), Gnoni, Trotta, Camporeale (55′ Lasalandra), Marzio. A disposizione: Di Benedetto, Dell’Oglio, De Finis, Cepele. Allenatore: Giacomo Pettinicchio.

Audace Cerignola: Marinaro R., Belluoccio, Russo (46′ Naglieri), Pollidori, Ciano, Altares, Amoruso, Marinaro C. (79′ Vicedomini), Di Rito (61′ Ladogana), Loiodice, Morra. A disposizione: Diouf, Martinez, Oliva, Sakho. Allenatore: Francesco Farina.

Reti: 10′ Amoruso (AC), 90′ Troia (VT).

Ammoniti: Camporeale (VT); Marinaro R., Russo, Pollidori, Morra, Ladogana (AC). Espulso: Morra (AC) all’89’ per doppia ammonizione.

Angoli: 4-0. Fuorigioco: 5-3. Recuperi: 3′ pt, 6′ st.

Arbitro: Turrini (Firenze). Assistenti: Patruno-Colaianni (Bari).