Pregara Audace Cerignola-Team Altamura

Quattro finali, quattro giornate in cui si decide tutto: il campionato di Eccellenza si appresta a vivere il suo momento topico, si parte domani (ore 15) con la sfida interna dell’Audace Cerignola contro il Team Altamura. Gli ofantini sono ancora primi e partono in vantaggio nella volata finale, e sono reduci dal colpo esterno di Otranto di domenica scorsa, sul quale è tornato mister Francesco Farina: «Abbiamo avuto un primo tempo abbastanza equilibrato, loro erano molto offensivi. Nel secondo tempo ci siamo messi meglio in campo, ci sono state molte occasioni da gol nostre: dopo venti minuti abbiamo preso il predominio ed il risultato è stato giusto». Prossimo avversario il Team Altamura che, con i tre punti a tavolino di Vieste, si presenterà a -4 e con chance di riaprire il discorso promozione: «E’ una partita importante per noi -sottolinea il tecnico-: quando sono arrivato la consideravo come una grande squadra, con un ottimo organico. Hanno avuto qualche difficoltà nella stagione, ora si presentano con la possibilità di riavvicinarsi: con la coppa Italia e gli impegni ravvicinati, secondo me accuseranno un po’ di stanchezza. Per quanto riguarda la vittoria che hanno ottenuto col Vieste, sono disgustato perché nella mia carriera sono episodi che accadono nelle prime cinque giornate, non nelle ultime. E’ impossibile non accorgersi di non aver tesserato un calciatore che gioca due minuti alla 25ma giornata. Non voglio pensarci, c’è da concentrarsi per domani». La spinta di un “Monterisi” che si annuncia strapieno per completare l’opera e raggiungere l’obiettivo: «Il pubblico è importantissimo, merita categorie superiori. Attaccato alla squadra, anche negli allenamenti tante presenze al campo: domani è la partita più importante, invito i tifosi ad accompagnarci e sostenerci nei momenti difficili e stare calmi. Voglio sentire l’urlo dei tifosi che ci accompagni per 95’». Capitolo formazione: ci sarà l’undici migliore in campo, assente ancora Pollidori per squalifica; qualche dubbio per Farina, che verrà sciolto solo a pochi minuti dall’inizio.

Il Team Altamura è terzo in classifica, con 57 ed un bilancio di sedici vittorie, nove pareggi ed una sola sconfitta; 44 i gol fatti, 14 quelli subiti. Da un paio di settimane circa, Panarelli è il nuovo allenatore, che ha sostituito il dimissionario Di Maio: i murgiani sono in corsa nei quarti di finale di coppa Italia dilettanti e mercoledì sfideranno Troina nel ritorno, dopo la sconfitta 1-0 in Sicilia. Una compagine molto attrezzata quella biancorossa: calciatori come Rana, Sisalli, Dibenedetto, Montrone, Fiorentino valgono la categoria, se non di più. L’Altamura si giocherà le sue carte per tentare di far diventare il finale di torneo una corsa a tre, oltre all’opzione coppa: sarà assente Disenso per squalifica, davanti ci sarà Fernandez o Bottone. Dirigerà il match il sig.Cutrufo della sezione di Catania, coadiuvato dagli assistenti Ruggiero di Brindisi e Conte di Taranto.