Pregara Sporting Fulgor Molfetta-Audace Cerignola

E’ arrivato il momento dell’esordio in campionato per l’Audace Cerignola: dopo due turni di coppa Italia, il debutto in quarta serie dopo 17 lunghi anni avverrà a Canosa, sede designata dallo Sporting Fulgor Molfetta. Mister Farina, nella consueta intervista prepartita, afferma che la formazione gialloblu è pronta per l’esordio: «Il Cerignola deve portare a casa la vittoria, dimostrando di essere avanti con la preparazione. Giocheremo con grossa applicazione, sappiamo i punti forti e quelli deboli degli avversari: saremo la solita squadra corta ed aggressiva che cercherà di fare propri i tre punti». Un campionato di serie D con una novità principale, ovvero la possibilità per gli allenatori di effettuare fino a cinque sostituzioni: sarà una modifica importante nello sviluppo del torneo? «Sarà un calcio diverso -afferma il mister casertano-, si giocherà a ritmi più alti ed anche chi non ha un organico importante avrà l’opportunità per giocarsi questa carta. A me la cosa piace molto, sono sempre convinto dal fatto che le mie squadre abbiano venti titolari: chi subentra deve cercare di stravolgere l’incontro e già in coppa Italia è capitato». Quali saranno le protagoniste del girone H? Oltre a Cerignola e Taranto, Farina elenca altre compagini: «E’ la quindicesima volta che affronto questo campionato, Cavese e Potenza negli ultimi giorni stanno facendo acuisti mirati e di livello. Per la vittoria finale ci sarà un lotto di cinque-sei formazioni, fra cui il Gravina e il Francavilla, ma ce la giocheremo con tutti: è una piccola C2, ci sono società di grande tradizione». Per ciò che riguarda la formazione, al netto degli infortunati Morra e Carmine Marinaro, dovrebbe essere schierata la formazione tipo, con la prima ufficiale di Iannini e Longo titolare in avanti.

Lo Sporting Fulgor Molfetta ha acquisito il titolo sportivo della Madrepietra Apricena e si trova a disputare nuovamente la serie D dopo 22 anni. Il vulcanico presidente Lanza ha affidato la panchina a Lo Polito ed ha allestito una rosa che ha come obiettivo la salvezza. Fra i giocatori più importanti, Rizzi e Ferreira, Cesareo e Tulimieri in attacco. Si giocherà al “San Sabino” di Canosa alle ore 15, con la direzione di gara affidata al sig.Acampora della sezione di Ercolano, coadiuvato dagli assistenti Cesarano di Castellammare di Stabia e D’ambrosio di Torre Annunziata.