Due reti al Taranto. Vince e convince l’Audace Cerignola

Annunciato come il big match della giornata Audace Cerignola – Taranto è stato uno degli incontri più interessanti della quarta giornata con i gialloblù in gran forma. Una partita in cui l’Audace Cerignola ha dal primo minuto avuto in mano il pallino del gioco andando a rete dopo soli sedici secondi dal fischio d’inizio con Gaetano Iannini. Passano ventiquattro minuti e il Cerignola frizzante e determinato colpisce ancora con Anibal Montaldi.
Si va a riposo con il doppio vantaggio. Nel secondo tempo il risultato non cambia, ma il Cerignola costruisce gioco e fa divertire un Monterisi gremito.

«Il Taranto è una squadra importante – ha detto l’allenatore Francesco Farina -, sapevamo che non sarebbe stato un impegno semplice sia perché loro venivano da prestazioni non troppo esaltanti sia perché in settimana c’è stato il cambio d’allenatore. Noi dal canto nostro abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo imposto il nostro gioco e sono venuti fuori i risultati».

Il risultato premia certamente l’Audace Cerignola e consegna una squadra diversa rispetto a quella scesa in campo contro il Nardò. «Come ho avuto già modo di dire – continua il tecnico – a più riprese nelle prime giornata di campionato tutte le squadre sono in progress e gioco e risultati non sono mai veritieri fino in fondo. Col passare delle settimane l’Audace ma anche tutte le altre squadre mostreranno il loro vero valore. Noi oggi abbiamo fatto una bella partita, sfiorando in un più di un’occasione la terza rete. Anche sui cambi è entrato un Longo immarcabile. Tutto questo sarà uno stimolo in più a far bene. Da domani saremo già a lavoro per la prossima partita».

AUDACE CERIGNOLA-TARANTO 2-0

Audace Cerignola: Abagnale, Ciano, Pollidori, Dellino (93′ Ngom), Benvenga, Iannini, Vicedomini (86′ Marinaro C.), Russo L., Adamo (60′ Cappellari), Gambino (66′ Longo), Montaldi (74′ Morra). A disposizione: Maraolo, Portaccio, Di Cillo, Varsi. Allenatore: Francesco Farina.

Taranto: Spataro, Miale, Corso, D’Aiello (50′ Crucitti), Giovannini (57′ Milizia), Lorefice (87′ Palumbo), Galdean, Li Gotti, Giorgio (70′ Tandara), Pera, Aleksic (57′ Ancora). A disposizione: Pellegrino, Bilotta, Pantò, Rizzo. Allenatore: Michele Cazzarò.

Reti: 1′ Iannini, 24′ Montaldi.

Ammoniti: Pollidori, Dellino, Ciano (AC); Corso, Aleksic, Pera, Li Gotti (T).

Angoli: 2-3. Fuorigioco: 8-5. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Arbitro: Kumara (Verona). Assistenti: Vitale-Ricciardi (Ancona).

CLASSIFICA ALLA QUARTA GIORNATA

Potenza 12; Sarnese, Gravina, Picerno 10; Team Altamura 9; Turris, Cavese, Audace Cerignola 7; Pomigliano 5; Frattese, Nardò 4; Taranto 3; Aversa Normanna, Sporting Fulgor Molfetta, Francavilla in Sinni 2; Alto Tavoliere San Severo, Gragnano 1; Manfredonia 0. (Audace Cerignola e Sporting Fulgor Molfetta una partita in meno).