Pregara Manfredonia-Audace Cerignola

C’è il derby col Manfredonia per l’Audace Cerignola, nella quarta giornata del campionato di serie D: una sfida apparentemente facile sulla carta, visto l’ultimo posto dei sipontini, ma nel calcio nulla è scontato. I gialloblu arrivano dalla preziosa ed importante vittoria sul Taranto, sulla quale torna mister Francesco Farina in conferenza stampa: «Domenica è stata una grossa prestazione, i ragazzi hanno interpretato benissimo la partita. Nel secondo tempo potevamo fare indubbiamente meglio, però avevamo di fronte un avversario difficile: abbiamo cancellato tutto da martedì, pensando solo al Manfredonia che si giocherà tutto contro di noi». In settimana sono arrivati tre punti in più in classifica, per effetto della sentenza positiva sul ricorso contro lo Sporting Fulgor Molfetta, che hanno portato l’Audace a quota 10 in classifica: «Avrei preferito giocare quella partita, perché ci eravamo preparati bene e ci permetteva di sbloccarci dal punto di vista psicologico. Sarei ipocrita se non dicessi che fanno piacere i tre punti, ma ripeto che si è trattato di un brutto episodio, dal momento che alle nove di sera della vigilia abbiamo saputo di non giocare». Ora il sentito derby col Manfredonia, reduce dalla scoppola esterna rimediata a Potenza: «Queste sono le partite più difficili -ammette il tecnico casertano-, il match come contro il Taranto lo prepari facilmente ed è in circostanze come quelle di domani che dobbiamo stare ancora più attenti. Nonostante il 7-0 di Potenza, non sarà facile perché il Manfredonia in casa ha perso di misura con Turris ed Altamura e riesce ad essere equilibrato sul campo amico. Detto questo, per fare un campionato di vertice come vogliamo, non dobbiamo aver paura dei sipontini». Tutti a disposizione per l’incontro di domani: formazione che probabilmente non si discosterà molto da quella ammirata con il Taranto, ma è anche vero che Farina ha abituato alle sorprese.

Il Manfredonia non naviga in buone acque: in fondo alla graduatoria con quattro sconfitte ed una stagione nata sotto una stella non proprio felice, viste le vicissitudini che hanno fatto temere anche la non iscrizione al campionato. L’allenatore Baratto ha fra le mani un organico composto in grande maggioranza da elementi under, fra i seniores spiccano il capocannoniere dell’ultima edizione dell’Eccellenza pugliese Trotta, il centrocampista Poziello ed il difensore Russo. I biancocelesti proveranno ad invertire la rotta, anche se il compito che si prospetta loro sembra assai arduo. Calcio d’inizio alle ore 16, con la direzione di gara affidata alla signora Vitulano della sezione di Firenze, coadiuvata dagli assistenti Mariniello di Ercolano e Piedipalumbo di Torre Annunziata.