Pregara Potenza-Audace Cerignola

Altro giro, altro test sostanzioso per l’Audace Cerignola: domani (ore 15) i gialloblu saranno ospiti del Potenza nell’incontro più importante della settima giornata del girone H di serie D. Prima contro seconda, una vera sfida al vertice che servirà a testare le ambizioni di entrambe le compagini. Un match che arriva dopo il primo esame superato, quello di domenica scorsa in casa contro la Cavese e sul quale torna in conferenza stampa mister Farina: «Abbiamo fatto un grande primo tempo, colpendo nei loro punti deboli: i ragazzi hanno interpretato al meglio l’incontro e anche nella prima parte della ripresa sono rimasto soddisfatto. Poi abbiamo gestito ed è giusto così, perché avevamo avuto anche l’appuntamento di coppa Italia». Ora in casa della capolista a punteggio pieno, ma l’importanza sarà relativa perché si è soltanto alla settima giornata: «Da quando sono qui abbiamo sempre giocato per vincere -sostiene il tecnico casertano-: per questo ho affermato che sarà una gara come le altre. Ogni sfida dev’essere preparata per vincere, andremo lì sapendo ciò che dobbiamo fare e rispettando l’avversario, accettando quello che il campo ci darà». Fra i tanti spunti del confronto, l’incrocio fra il miglior attacco e la difesa meno battuta: quale potrà essere la circostanza che sposterà eventualmente l’equilibrio? «Sono partite molto tattiche che spesso sono decise da episodi. Sarà determinante curare i particolari -dice Farina-, perché i lucani sono molto bravi sulle palle inattive e Guaita è molto pericoloso sulla destra. Dobbiamo essere molto bravi a curare questi dettagli ma loro devono preoccuparsi anche di noi. Siamo in crescita e sarà una partita da vivere anche con la bella cornice di pubblico». Una battuta sugli avversari: «Il Potenza è una squadra importante come lo era il Taranto o la stessa Cavese. Mi auguro solo come accaduto negli scontri diretti in Eccellenza l’anno scorso di giocarmela undici contro undici, per il resto non temo nessuno». Schieramento di partenza top secret, il mister nella rifinitura di oggi ha tenuto tutti sulla corda, anche se grossomodo dovrebbe riproporre quasi interamente gli stessi uomini in campo.

Il Potenza è indubbiamente fra gli organici più attrezzati per inserirsi nella lotta alle primissime posizioni: lo testimonia il percorso netto finora (sei vittorie su sei) ed una garanzia in panchina come Nicola Ragno, che a maggio ha portato il Bisceglie fra i professionisti. Molti i calciatori di livello fra i lucani: fra di essi basti citare gli attaccanti Franca, Siclari, Guaita, il centrocampista Diop ed il difensore Bertolo. La società rossoblu non fa mistero di puntare alla promozione, tanto che aveva anche pensato alla domanda di ripescaggio per la serie C. Calcio d’inizio alle ore 15: la direzione arbitrale sarà del sig.Maggio della sezione di Lodi, coadiuvato dagli assistenti Fissore di Nichelino e Lombardo di Aosta.