Le decisioni del Giudice Sportivo

Ecco le decisioni del Giudice sportivo, in relazione alle partite disputate domenica 3 dicembre: nessun provvedimento disciplinare ha interessato l’Audace Cerignola, così come per il Gravina, prossimo avversario dei gialloblu. Tuttavia, ai murgiani è stata assegnata la sconfitta a tavolino nel derby con l’Altamura: il Gravina aveva rifiutato di proseguire il match dopo il violento scontro di gioco occorso al suo calciatore Gargiulo. Di seguito il riepilogo delle sanzioni adottate.

GARE DEL 3/12/2017

TEAM ALTAMURA – GRAVINA SOC.COOP.
Il Giudice Sportivo,
– considerato che la gara in oggetto è stata definitivamente sospesa dall’Arbitro al 25º del primo tempo in seguito ad un violento scontro di gioco in cui il calciatore Gargiulo Giuseppe, schierato dal Gravina con la maglia nº 3, rimaneva privo di sensi dopo aver sbattuto con violenza il capo;
– rilevato che in seguito al trasporto in ospedale del summenzionato calciatore, la società Gravina calcio consegnava all’Arbitro una dichiarazione scritta con la quale manifestava l’indisponibilità a proseguire la gara;
– Visto l’art 53 comma 2 delle NOIF;
PQM
delibera di comminare alla società Gravina la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

PALUMBO VITTORIO (TARANTO F.C. 1927 S.R.L.)

Per avere, a seguito di una discussione, colpito un calciatore avversario con una manata al volto.

SQUALIFICA PER UNA GARA PER DOPPIA AMMONIZIONE

LA MONICA GIUSEPPE (CITTA DI GRAGNANO)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)

MANNONE ANTONINO (CALCIO POMIGLIANO)

MANZO STEFANO (CAVESE 1919 S.R.L.)

FORMISANO NICOLA (CITTA DI GRAGNANO)