Pregara Audace Cerignola-Potenza

Partita di cartello per l’Audace Cerignola, nella settima giornata di ritorno del girone H di serie D: nel catino bollente del “Monterisi”, arriva la capolista Potenza. Dopo l’allenamento di rifinitura, in sala stampa è intervenuto il centrocampista degli ofantini, Davide Moro: l’impegno con i lucani sarà importante per riaprire uno spiraglio utile ad inseguire ancora la promozione diretta: «E’ una partita importante, dura come le sono le altre di questo girone: cercheremo di farci trovare pronti -dice l’ex giocatore di Empoli e Livorno-. Speriamo di poter fare punti per riaprire il campionato e poi giocarcela fino alla fine». C’è un Potenza saldamente al comando e con una grande regolarità espressa finora: come si batte la capolista? «Non c’è una ricetta precisa, si deve preparare la sfida nel miglior modo possibile seguendo le indicazioni del mister cercando di fare la gara perfetta. La volontà c’è tutta e sicuramente usciremo dal campo avendo dato tutto». Sarà un Cerignola non a ranghi completi viste le defezioni per squalifiche ed infortuni, sono queste però le occasioni per mostrare ancora più grinta e compattezza del gruppo: «A Cava purtroppo è accaduta una cosa spiacevole -sottolinea Moro-, siamo impotenti di fronte a queste situazioni perché è impensabile che un calciatore venga espulso solo perché ha subito un’aggressione da un avversario. In queste categorie, come possono essere scarsi i giocatori possono esserlo altre persone. L’unità del gruppo l’abbiamo sempre dimostrata anche nei momenti difficili delle tre sconfitte: per domani mi auguro di vincere, per la gente, per la società ed il presidente e per noi stessi. Ci sono anche gli avversari però, ma noi ce la metteremo tutta». Scelte quasi obbligate per mister Grimaldi: coppia centrale formata da Ciano e Allegrini, in avanti il trio Louzada-Longo-Loiodice.

Il Potenza comanda praticamente da inizio stagione il campionato: 58 punti totalizzati ed un bilancio di diciotto vittorie, quattro pareggi ed una sola sconfitta (5-3 a Picerno). La compagine guidata da Nicola Ragno ha un organico completo e che sta meritando l’attuale posizione: gente come Bertolo, Esposito, Diop, Siclari, Guaita ed altri sono esperta e di livello. Il calciatore più rappresentativo è il capocannoniere França (21 gol finora) e i rossoblu proveranno a scrivere la parola fine sulla vittoria finale, forti delle cinque affermazioni consecutive con cui si presentano sul Tavoliere. Calcio d’inizio alle ore 15, con la direzione di gara affidata al sig.Di Graci della sezione di Como, coadiuvato dagli assistenti Ferrari di Rovereto e Tinello di Rovigo.