shopping-bag 0
Items : 0
SubTotale : 0.00
View Cart Check Out

AUDACE: SEI GRANDE

È stato un trionfo. Difficile definire diversamente la vittoria dei gialloblù nella finale playoff contro il Taranto. Un netto è perentorio 5-1 che ha il sapore di serie C.

Mister Bitetto conferma il 3-5-2, copiando e incollando gli undici della semifinale contro il Savoia. Loiodice (prestazione super, da vero trascinatore) gioca da mezzala, Lattanzio e Foggia davanti. Panarelli si schiera a specchio con Manzo in cabina di regia, D’Agostino trequartista e Croce di punta.

L’Audace Cerignola ha una marcia in più, trascinata da un super pubblico che ha gremito e colorato a festa l’intero Monterisi. Nicola Loiodice al nono fa capire che quella la finalissima sarà la sua partita. Il cross del barese viene controllato e girato verso la porta da Longo: palla che tocca la base della traversa e si spegne sul fondo. Tre minuti più tardi è ancora Loiodice a lasciare sul posto Pelliccia e crossare sempre per Longo ma il colpo di testa a botta sicura del centrocampista viene respinto con un super intervento da Antonino. Il Taranto sembra non essere pervenuto e allora al 33esimo arriva il meritato vantaggio gialloblù. Lattanzio recupera palla a centrocampo, s’invola verso la porta e calcia: Antonino si distende e respinge ma nulla può sul tap-in vincente di Luca Russo (bravissimo a seguire l’azione). 1-0 e Monterisi subito in festa. La risposta degli ospiti è tutta in un colpo di testa alto di Croce e nel tiro di Lanzolla dalla distanza controllato da Abagnale.

Nella ripresa Loiodice è incontenibile. Minuto 54, il dieci gialloblù salta Massimo, doppio passo su Manzo e palla a Longo che chiude il triangolo mettendo il fantasista solo davanti ad Antonino. Piattone all’incrocio e rete che si gonfia. 2-0, gol fantastico e Monterisi in visibilio. Il Taranto è in bambola e al 64esimo subisce il terzo gol. Loiodice questa volta veste i panni dell’assist man e serve Foggia. L’attaccante entra in area, una finta ad eludere il difensore e tiro secco sul secondo palo per il 3-0. Il Taranto però ha una reazione d’orgoglio e sorprende il Cerignola riaprendo la partita un minuto più tardi. Sponda di Croce per D’Agostino che calcia al volo in porta e segna il 3-1. I rossoblu provano a crederci ma le speranze svaniscono quando al 72esimo Favetta calcia fuori da buonissima posizione. Al 74esimo la contesa è chiusa dal gol di uno scatenato Loioidice. Il fantasista barese chiede l’uno-due a Longo, s’infila nella difesa tarantina e batte ancora Antonino per il 4-1 e la doppietta personale. Favetta e Manzo ci provano dalla distanza mentre nel finale Luca Russo chiude la festa gialloblù siglando, con un diagonale precisissimo, il definitivo 5-1.

La festa Audace può cominciare. Con la finale vinta e con solo il Matelica davanti (a patto che vinca la sua finale playoff contro la Recanatese) nella graduatoria dei ripescaggi, la C è più vicina.

IL TABELLINO

AUDACE CERIGNOLA – Taranto 5-1

(primo tempo 1-0)

MARCATORI: 33’ Luca Russo, 54’ Loiodice, 64’ Foggia, 65’ D’Agostino, 74’ Loiodice, 87’ Luca Russo

AUDACE CERIGNOLA (3-5-2): Abagnale, Russo, Ingrosso, Cascione, Abruzzese (90’ Carannante), Allegrini, Longo (83’ Vitofrancesco), Di Cecco (75’ Esposito), Foggia (80’ Marotta), Loiodice (85’ Pollidori), Lattanzio. A disposizione: Cappa, Tedone, De Cristofaro, Amabile. All: Bitetto.

Taranto (3-5-1-1): Antonino, Carullo (68’ Salatino), Manzo, D’Agostino, Pelliccia (52’ Bonavolontà), Massimo (52’ Favetta), Lanzolla, Di Senso, Di Bari, Ferrara (77’ Guadagno), Croce (82’ Roberti). A disposizione: Martinese, Marsili, Roberti, Bova, Menna. All: Panarelli

NOTE:

Ammonizioni: Massimo (T), Di Bari (T), Lattanzio (C), Loiodice (C), Manzo (T)

Espulsioni:

RECUPERO:

primo tempo: 1’minuto

secondo tempo: 5’minuti

Angoli: 3-4

Ufficio Stampa Audace Cerignola

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

error: Content is protected !!